Orizzonte Europa

95,51 miliardi di euro (di cui 5,41 da NGEU)

Programma faro dell’UE per tutti gli ambiti legati alla ricerca e all’innovazione.

Analisi | Iter | Testo | Status | Info | Bandi | Risultati | Sito | Docs | News | Eventi 

DG / Agenzie responsabili / Punti di contatto nazionali:
RTD | REA | ERC | EISMEA | HADEA | CINEA | APRE | NCP

Beneficiari potenziali

Scienziati e accademici, organizzazioni di ricerca, università, industria, piccole e medie imprese, studenti, ecc.

Descrizione e obiettivi

Orizzonte Europa (o Horizon Europe) è il programma quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione. Promuove l’eccellenza nella ricerca e fornisce un supporto essenziale all’attività dei migliori ricercatori e innovatori per rispondere alle grandi sfide dell’UE e della società. Mira ad ottenere un impatto significativo a tre livelli:

  • Scientifico: attraverso la creazione di nuova conoscenza di alta qualità, il rafforzamento del capitale umano nella ricerca e nell’innovazione e la diffusione della conoscenza e della scienza aperta;
  • Tecnologico/economico: promuovendo la creazione e la crescita delle imprese, in particolare PMI e start-up, la creazione di posti di lavoro diretti e indiretti e gli investimenti per la ricerca e l’innovazione;
  • Sociale: affrontando le priorità politiche dell’UE e le sfide globali attraverso la ricerca e innovazione, offrendo, attraverso la ricerca e l’innovazione, benefici e impatto a livello generale di società e di benessere delle persone.

Mira inoltre a ottimizzare i risultati a rafforzare l’impatto e l’attrattività dello Spazio europeo della ricerca, promuovendo la partecipazione e la collaborazione in ambito di ricerca e innovazione in (e tra) tutti gli stati membri.

La struttura di Orizzonte Europa può essere riassunta come segue.

a) Pilastro I – Scienza eccellente:

  • Consiglio europeo della ricerca (ERC) 
  • Azioni Marie Sklodowska-Curie 
  • Infrastrutture di ricerca 

b) Pilastro II – Sfide globali e competitività industriale europea. Cluster:

  • Salute 
  • Cultura, creatività e società inclusiva 
  • Sicurezza civile per la società 
  • Digitale, industria e spazio 
  • Clima, energia e mobilità 
  • Alimentazione, bioeconomia, risorse naturali, agricoltura e ambiente 
  • Azioni dirette non nucleari del Centro comune di ricerca (JRC)

c) Pilastro III – Europa innovativa:

  • Consiglio europeo per l’innovazione (EIC) 
  • Ecosistemi europei dell’innovazione 
  • Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT)

d) Ampliare la partecipazione e rafforzare lo Spazio europeo della ricerca

  • Ampliare la partecipazione e diffondere l’eccellenza 
  • Riformare e migliorare il sistema europeo di ricerca e innovazione

e) Contributo agli aspetti di ricerca del Fondo Europeo della Difesa e di Euratom

f) 5 aree specifiche su cui realizzare ulteriori “missioni” di ricerca e innovazione ad alto impatto in risposta alle principali sfide della società:

  • Adattamento ai cambiamenti climatici e trasformazione della società 
  • Oceani, mari, acque costiere e interne in salute 
  • Cancro 
  • Salute del suolo e cibo 
  • Città climaticamente neutre e intelligenti

g) Partenariati europei tra UE, autorità nazionali e/o settore privato per sostenere attività di ricerca e innovazione su:

  • Questioni trasversali 
  • Digitale, industria e spazio 
  • Cibo, bioeconomia, risorse naturali, agricoltura e ambiente 
  • Clima, energia e mobilità 
  • Salute

Tipologia di azioni e progetti

Orizzonte Europa finanzia progetti di messa in rete e coordinamento, di ricerca, di innovazione, azioni pilota, azioni di diffusione sul mercato, azioni di formazione e mobilità, azioni di diffusione e di sfruttamento dei risultati, ecc. Agisce attraverso sovvenzioni, premi e appalti per promuovere l’attività di ricercatori e innovatori eccellenti, e attraverso altre forme di finanziamento per sviluppare infrastrutture di ricerca e promuovere la mobilità all’interno dell’UE, nonché partenariati tra Stati membri, industria e altre parti interessate a progetti congiunti di ricerca e innovazione.

Coerentemente con la struttura del programma, le sue attività includono: 

  • Il sostegno alla ricerca e innovazione di frontiera (attraverso il Consiglio europeo della ricerca e il Consiglio europeo per l’innovazione); 
  • Il finanziamento di borse di studio e mobilità dei ricercatori (es. azioni Marie Skłodowska-Curie); 
  • Investimenti in infrastrutture di ricerca di livello mondiale; 
  • Il sostegno alla ricerca nelle maggiori sfide sociali (salute, cambiamento climatico, energia pulita, mobilità, sicurezza, digitale, materiali); 
  • Il sostegno all’elaborazione di politiche basate su prove scientifiche indipendenti e supporto tecnico.

Sempre in coerenza con la struttura del programma, Orizzonte Europa può spaziare attraverso moltissimi ambiti tematici. Finanzia progetti di ricerca e innovazione che affrontano le sfide della società con particolare attenzione alla leadership industriale dell’UE, alla ripresa post-Covid-19, alle transizioni verdi e digitali (ad es. calcolo ad alte prestazioni, intelligenza artificiale, dati e robotica, batterie, città intelligenti, cancro e malattie rare, emissioni a emissioni zero e industria circolare, economia blu, ecc.).

Principali novità

Horizon Europe si basa sui risultati positivi del suo predecessore, Horizon 2020. Le principali novità introdotte sono:

  • Il focus sulla ricerca di soluzioni mirate alle sfide della società e ai bisogni dei cittadini; 
  • Un approccio semplificato ai partenariati europei e all’organizzazione dei fondi; 
  • Ampliate possibilità di associazione a livello internazionale; 
  • Politica di promozione della “Scienza Aperta”; 
  • Ampliamento della partecipazione e diffusione dell’eccellenza, per ridurre il divario su ricerca e innovazione in Europa; 
  • Sinergie con altri programmi e politiche dell’UE, per aumentare l’impatto di ricerca e innovazione; 
  • Regole più semplici, per ridurre gli oneri amministrativi.