I programmi di cooperazione territoriale

La cooperazione territoriale europea è uno dei due obiettivi della Politica di coesione dell’Unione europea, realizzata attraverso i Fondi Strutturali. L’obiettivo “cooperazione territoriale europea”, già presente nel precedente periodo di programmazione 2007-2013, è finanziato dal FESR ed è conosciuto anche con il nome di “Interreg”. 

l’obiettivo cooperazione territoriale

La cooperazione territoriale europea promuove la collaborazione tra i territori dei diversi Stati membri dell’UE mediante la realizzazione di azioni congiunte, per risolvere le problematiche comuni dei territori coinvolti. In particolare, la cooperazione territoriale affronta le questioni che prescindono dalle frontiere e che richiedono l’adozione di azioni comuni di cooperazione a livello transnazionale, sia per la loro risoluzione sia per garantire la sostenibilità nel tempo dei risultati raggiunti.

uno strumento a gestione indiretta

I programmi di Cooperazione territoriale europea si collocano nell’ambito degli strumenti e dei finanziamenti a gestione indiretta. La gestione dei fondi è infatti delegata a un’autorità di gestione identificata per ogni programma e che corrisponde generalmente a un ente nazionale o regionale. Come negli altri programmi a gestione indiretta:

  • L’autorità di gestione (le cui competenze si estendono sull’intero territorio sovra-regionale di riferimento) ha il compito di programmare gli interventi, emanare i bandi, fornire informazioni sul programma, selezionare i progetti e monitorarne la realizzazione;
  • Gli interventi sono definiti attraverso Programmi di Cooperazione che riportano in particolare (in una struttura simile a quella dei POR e dei PON):
    • assi prioritari e relative priorità di investimento, a loro volta dettagliati in obiettivi specifici, tipologia di azioni da sostenere, risultati attesi e indicatori di risultato, integrati da un piano finanziario e da un’indicazione delle tempistiche attese;
    • altre indicazioni di contesto, relative all’efficacia della azioni e alla presa in carico di questioni trasversali, nonché i riferimenti delle istituzioni coinvolte nelle varie fasi dell’attuazione del programma.

le tre componenti della cooperazione territoriale europea

La Cooperazione territoriale europea è costituita da tre componenti, indicate qui di seguito con la relativa allocazione finanziaria:


1
Cooperazione transfrontaliera
(Interreg V A)

Finalità: promuovere lo sviluppo regionale integrato fra regioni confinanti (frontiere terrestri o marittime) di due Stati membri, o di uno Stato membro e di un Paese terzo

Allocazione (tot. 60 programmi di cooperazione): 6.598 milioni di € + 1.647 milioni di € (coop. esterna)

Programmi rilevanti per il territorio italiano

Italia-Francia Marittimo, Italia-Francia Alcotra, Italia-Svizzera, Italia-Austria, Italia-Slovenia, Italia-Croazia, Grecia-Italia, Italia-Malta (coop. interna)

IPA Italia-Albania-Montenegro, ENI Italia-Tunisia, ENI Mediterranean Sea Basin (coop. esterna)

Allocazione (programmi che coinvolgono l’Italia): 979 milioni di € + 321 milioni di € (coop. esterna)


2
Cooperazione transnazionale
(Interreg V B)

Finalità: promuovere una migliore cooperazione regionale su territori transnazionali più estesi, promuovendo approcci integrati e condivisi su problematiche comuni

Allocazione (tot. 15 programmi di cooperazione): 2.119 milioni di € (+ fondi IPA, ENPI e di Paesi terzi)

Programmi rilevanti per il territorio italiano

Central Europe (Europa centrale)
Med (Mediterraneo)
Alpine Space (Spazio Alpino)
Adriatic-Ionian (Adriatico-Ionio)

Allocazione (programmi che coinvolgono l’Italia): 671 milioni di € (+ fondi IPA, ENPI e di Paesi terzi)


3
Cooperazione interregionale
(Interreg V C)

Finalità: rafforzare l’efficacia della politica di coesione promuovendo lo scambio di esperienze e buone pratiche su tutto il territorio europeo in determinati ambiti tematici

Allocazione (tot. 4 programmi di cooperazione): 514 milioni di €

Programmi rilevanti per il territorio italiano

Urbact III (sviluppo urbano)
Interreg Europe (sviluppo regionale e temi “Europa 2020”)
Espon (sviluppo e coesione territoriale)
Interact (assistenza alle autorità di gestione nella cooperazione territoriale)

Allocazione (programmi che coinvolgono l’Italia): 514 milioni di €


L’accesso ai programmi di cooperazione territoriale dipende in primo luogo dalla collocazione geografica delle organizzazioni partecipanti.

ammissibilità a livello regionale e provinciale

Nel caso dell’Italia, l’ammissibilità ai programmi di cooperazione transfrontaliera interna varia da Provincia a Provincia; l’ammissibilità ai programmi di cooperazione transfrontaliera esterna e di cooperazione transnazionale varia da Regione a Regione. Non vi sono invece vincoli per quanto concerne la cooperazione interregionale, che investe la totalità del territorio dell’Unione.Nel seguito di questo capitolo verranno forniti maggiori dettagli in merito ai singoli programmi di cooperazione territoriale che coinvolgono i territori italiani, inclusa l’ammissibilità delle diverse Regioni e Province.

i documenti di riferimento

I dati riportati nella precendente tabella e molte delle informazioni di questo capitolo sono tratti dai principali documenti di riferimento relativi ai programmi di cooperazione territoriale europea:

  • Il Regolamento recante disposizioni specifiche per il sostegno del FESR all’obiettivo di cooperazione territoriale europea. Scarica
  • Le Decisioni che dettagliano le aree coinvolte dai diversi programmi di cooperazione territoriale europea e le relative allocazioni finanziarie. Scarica Aree e Allocazioni
  • Il Documento di programmazione relativo al sostegno dello strumento europeo per la politica di vicinato (ENI) ai programmi di cooperazione territoriale europea. Scarica

I regolamenti di riferimento prevedono che ciascun programma di cooperazione transfrontaliera e transnazionale individui fino a 4 obiettivi tematici (tra gli 11 in cui si articolano gli interventi dei Fondi Strutturali) e che su questi 4 obiettivi si concentri almeno l’80% delle risorse a disposizione, dedicando il restante 20% a sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori. Questo vincolo di concentrazione non si applica ai programmi di cooperazione interregionale, che hanno già in sé una maggior focalizzazione tematica. In aggiunta agli 11 obiettivi tematici, i progetti di cooperazione territoriale possono finanziarne altri di natura più specifica:

obiettivi tematici della cooperazione territoriale

Cooperazione Transfrontaliera

  • iniziative congiunte per l’occupazione, la qualificazione e la mobilità dei lavoratori e l’integrazione dei mercati del lavoro transfrontalieri
  • inclusione sociale, lotta alla povertà e alla discriminazione, pari opportunità e integrazione delle comunità attraverso le frontiere
  • programmi d’istruzione, formazione e formazione professionale congiunti
  • rafforzamento amministrativo e istutuzionale attraverso la cooperazione giuridica, amministrativa e tra cittadini e istituzioni

Cooperazione Transnazionale

  • rafforzamento amministrativo e istituzionale mediante lo sviluppo e il coordinamento di strategie macroregionali e concernenti i bacini marittimi

Cooperazione Interregionale

  • rafforzamento amministrativo e istituzionale mediante:la diffusione di buone prassi ed esperienze sullo sviluppo urbano sostenibile e sul collegamento tra aree urbane e rurali; il rafforzamente delle azioni di cooperazione territoriale;il miglioramento delle conoscenze sull’efficacia delle politiche di coesione e sul conseguimento degli obiettivi tematici

requisiti del partenariato

La presentazione di una proposta di progetto nell’ambito dei programmi di cooperazione territoriale richiede la costituzione di un partenariato che comprenda attori nazionali, regionali e locali appartenenti a Paesi diversi e competenti per il tema che si vuole trattare; i criteri di ampiezza e di varietà geografica sono dettagliati da ciascun programma. Come già ricordato, è necessario individuare un bisogno comune ai territori coinvolti, che richieda una soluzione congiunta a livello europeo e che sia in linea con le priorità d’intervento individuate. Oltre al summenzionato criterio di ammissibilità territoriale (per Regione o per Provincia), i singoli programmi di cooperazione e/o i singoli bandi definiscono gli altri requisiti formali utili per la presentazione del progetto. A titolo indicativo, programmi di cooperazione territoriale europea prevedono una percentuale di cofinanziamento comunitario compresa tra il 75% e l’85% del totale della spesa ammissibile. La durata media dei progetti è di circa 36 mesi, con un contributo medio per progetto compreso tra 1 e 2 milioni di euro.

le strutture di gestione

Sono di seguito elencati i nomi e le principali funzioni degli organi coinvolti nella gestione dei programmi di cooperazione territoriale.


Autorità di Gestione
Responsabile della gestione e attuazione del programma


Segretariato Tecnico Congiunto
Assistenza e supporto operativo, principale punto di contatto con i soggetti interessati a partecipare al programma


Autorità di Certificazione
Gestione di versamenti e pagamenti


Autorità di Audit
Monitoraggio del programma


Comitato di Sorveglianza
Responsabile dell’efficacia e della qualità dell’attuazione del programma, nonché co-responsabile della selezione dei progetti


NCP (Punto di Contatto Nazionale)
Collegamento tra il livello nazionale/regionale e quello transnazionale, organo decentrato cui rivolgersi per informazioni e assistenza


Comitato Nazionale di Programma
Responsabile del coordinamento fra le regioni partecipanti al programma


Coordinamento regionale
Ufficio regionale incaricato che funge da primo riferimento (a livello regionale) per informazioni e assistenza sul programma



Prospetto riassuntivo dei programmi di cooperazione transfrontaliera interna che coinvolgono il territorio italiano:


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: ITALIA-FRANCIA MARITTIMO

Autorità di gestione: Regione Toscana

Allocazione (FESR): 169.702.411 €

Sito web: www.maritimeit-fr.net

Province italiane ammissibili: Liguria: Genova, Imperia, La Spezia, Savona; Sardegna: Sassari, Nuoro, Cagliari, Oristano, Olbia-Tempio, Ogliastra, Medio Campidano, Carbonia-Iglesias; Toscana: Massa-Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto

Altri territori ammissibili: Dipartimenti Alpes-Maritimes, Var, Haute-Corse, Corse du Sud


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: ITALIA-FRANCIA ALCOTRA

Autorità di gestione: Regione Rhône-Alpes

Allocazione (FESR): 198.876.285 €

Sito web: www.interreg-alcotra.org

Province italiane ammissibili: Piemonte: Torino, Cuneo; Valle d’Aosta; Liguria: Imperia

Altri territori ammissibili: Dipartimenti Haute Savoie, Savoie, Hautes-Alpes, Alpes de Haute-Provence, Alpes-Maritimes


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: ITALIA-SVIZZERA

Autorità di gestione: Regione Lombardia

Allocazione (FESR): 100.221.466 €

Sito web: www.interreg-italiasvizzera.it

Province italiane ammissibili: Valle d’Aosta; Lombardia: Verbano-Cusio-Ossola, Varese, Como, Lecco, Sondrio; Piemonte: Biella, Vercelli, Novara; Bolzano

Altri territori ammissibili: Cantoni del Ticino, del Vallese e dei Grigioni


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: ITALIA-AUSTRIA

Autorità di gestione: Provincia Autonoma di Bolzano

Allocazione (FESR): 82.238.866 €

Sito web: www.interreg.net/it/681.asp

Province italiane ammissibili: Bolzano; Friuli Venezia Giulia: Pordenone, Udine, Gorizia, Trieste; Veneto: Vicenza, Belluno, Treviso

Altri territori ammissibili: Carinzia: Klagenfurt-Villach, Unterkärnten, Oberkärnten; Salisburgo: Lungau, Pinzgau-Pongau, Salzburg; Tirolo: Innsbruck, Tiroler Oberland, Tiroler Unterland, Außerfern, Osttirol


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: ITALIA-SLOVENIA

Autorità di gestione: Regione Friuli Venezia Giulia

Allocazione (FESR): 77.929.954 €

Sito web: www.ita-slo.eu

Province italiane ammissibili: Friuli Venezia Giulia: Pordenone, Udine, Gorizia, Trieste; Veneto: Venezia

Altri territori ammissibili: Regioni Gorenjska, Goriška, Obalno-Kraška, Osrednjeslovenska e Primorsko-Notranjska


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: ITALIA-CROAZIA

Autorità di gestione: Regione Veneto

Allocazione (FESR): 201.357.220 €

Sito web: coopterritoriale.regione.veneto.it/italia-croazia-2014-2020

Province italiane ammissibili: Friuli Venezia Giulia: Pordenone, Udine, Gorizia, Trieste; Veneto: Venezia, Rovigo, Padova; Emilia Romagna: Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini; Marche: Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Fermo; Abruzzo: Teramo, Pescara, Chieti; Molise: Campobasso; Puglia: Brindisi, Lecce, Foggia, Bari, Barletta-Andria-Trani

Altri territori ammissibili: Contee (županija) di Primorsko-goranska, Ličko-Senjska, Zadarska, Šibensko-Kninska, Splitsko-Dalmatinska, Istarska, Dubrovačko-Neretvanska e Karlovačka


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: GRECIA-ITALIA

Autorità di gestione: Ministero dello Sviluppo greco

Allocazione (FESR): 104.700.362 €

Sito web: www.interreg.gr

Province italiane ammissibili: Puglia: Bari, Brindisi, Lecce, Taranto, Foggia, Barletta Andria Trani

Altri territori ammissibili: Regioni Grecia occidentale, Isole Ioniche e Epiro


COOP. TRANSFRONTALIERA INTERNA: ITALIA-MALTA

Autorità di gestione: Regione Sicilia

Allocazione (FESR): 43.952.171 €

Sito web: www.italiamalta.eu

Province italiane ammissibili: Sicilia: Trapani, Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Ragusa, Siracusa

Altri territori ammissibili: Malta



Prospetto riassuntivo dei programmi di cooperazione transfrontaliera esterna che coinvolgono il territorio italiano:


COOP. TRANSFRONTALIERA ESTERNA: IPA ITALIA-ALBANIA-MONTENEGRO

Autorità di gestione: Regione Puglia

Allocazione (FESR+IPA/ENI): 78.801.422 €

Sito web: www.europuglia.it

Province italiane ammissibili: Puglia, Molise

Altri territori ammissibili: Albania, Montenegro


COOP. TRANSFRONTALIERA ESTERNA: ENI ITALIA-TUNISIA

Autorità di gestione: 33.354.820 €

Allocazione (FESR+IPA/ENI):

Sito web: www.italietunisie.eu

Province italiane ammissibili: Sicilia

Altri territori ammissibili: Gouvernorats de Ariana, Beja, Ben Arous, Bizerte, Jendouba, Manouba, Tunis


COOP. TRANSFRONTALIERA ESTERNA: ENI MED

Autorità di gestione: Regione Sardegna

Allocazione (FESR+IPA/ENI): 209.057.812 €

Sito web: www.enpicbcmed.eu

Province italiane ammissibili: Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna, Sicilia

Altri territori ammissibili: Francia: Corse, Languedoc-Roussillon, Provence-Alpes-Côte d’Azur; Spagna: Andalucía, Cataluña, Comunidad Valenciana, Murcia, Islas Baleares, Ceuta, Melilla; Portogallo: Algarve; Grecia: Anatoliki Makedonia – Thraki, Kentriki Makedonia, Thessalia, Ipeiros, Ionia Nisia, Dytiki Ellada, Sterea Ellada, Peloponnisos, Attiki, Voreio Aigaio, Notio Aigaio, Kriti; Malta; Cipro; Tunisia: Médenine, Gabès, Sfax, Mahdia, Monastir, Sousse, Nabeul, Ben Arous, Tunis, Ariana, Bizerte, Béja, Jendouba; Egitto: Marsa Matruh, Al Iskandanyah, Al Buhayrah, Kafr ash Shaykh, Ad Daqahliyah, Dumyat, Ash Sharquiyah, Al Isma’iliyah, Bur Sa’id, Shamal Sina’; Giordania: Irbid, Al-Balga, Madaba, Al-Karak, Al-Trafila, Al-Aqaba; Siria: Latakia, Tartous; Libano; Israele; Palestina



Prospetto riassuntivo dei programmi di cooperazione transnazionale che coinvolgono il territorio italiano:


COOP. TRANSNAZIONALE ESTERNA: ALPINE SPACE

Autorità di gestione: Land di Salisburgo (Austria)

Allocazione (FESR): 116.635.466 €

Sito web: www.alpine-space.eu

Regioni italiane ammissibili: Piemonte, Valle d’Aosta ,Lombardia, Liguria, Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia Giulia

Altri territori ammissibili: Francia: Provence-Alpes-Côte d’Azur, Rhone Alps, Franche Compté, Alsace; Austria; Slovenia; Germania: Friburgo, Tubingen, Schwaben, Oberbayern; Svizzera; Liechtenstein


COOP. TRANSNAZIONALE ESTERNA: CENTRAL EUROPE

Autorità di gestione: Città di Vienna (Austria)

Allocazione (FESR): 246.581.112 €

Sito web: www.central2020.eu

Regioni italiane ammissibili: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Province Autonome di Trento e Bolzano, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna

Altri territori ammissibili: Austria; Croazia; Repubblica Ceca; Ungheria; Polonia; Slovacchia; Slovenia; Germania: Baden-Württemberg, Bayern, Berlin, Brandenburg, Mecklenburg-Vorpommern, Sachsen, Sachsen-Anhalt, Thüringen


COOP. TRANSNAZIONALE ESTERNA: MED

Autorità di gestione: Regione Provence-Alpes-Côte d’Azur (Francia)

Allocazione (FESR): 224.322.525 € + fondi IPA / Paesi terzi

Sito web: http://interreg-med.eu

Regioni italiane ammissibili: Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna

Altri territori ammissibili: Francia: Corse, Languedoc-Roussillon, Provence-Alpes-Côte d’Azur, Rhône-Alpes; Slovenia; Croazia; Grecia; Malta; Spagna: Andalusia, Aragona, Catalogna, Isole Baleari, Murcia, Valencia, Ceuta, Melilla; Portogallo: Algarve, Alentejo, Lisboa; Cipro; Regno Unito: GibraltarParticipanti con fondi IPA: Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro


COOP. TRANSNAZIONALE ESTERNA: ADRIATIC IONIAN

Autorità di gestione: Regione Emilia Romagna

Allocazione (FESR): 83.467.729 € + fondi IPA / Paesi terzi

Sito web: www.adriatic-ionian.eu

Regioni italiane ammissibili: Lombardia, Veneto, Province Autonome di Trento e Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia

Altri territori ammissibili: Slovenia, Croazia, Grecia (tutte le regioni)Partecipanti con fondi IPA: Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Serbia (tutte le regioni)



Prospetto riassuntivo dei programmi di cooperazione interregionale:


COOP. INTERREGIONALE: URBACT

Autorità di gestione: Ministero degli Affari Urbani francese

Allocazione (FESR): 74.301.909 €

Sito web: urbact.eu

Regioni italiane ammissibili: Tutte le Regioni

Altri territori ammissibili: 28 Stati Membri + Svizzera e Norvegia


COOP. INTERREGIONALE: ESPON

Autorità di gestione: Ministero delle Infrastrutture del Lussemburgo

Allocazione (FESR): 41.377.019 €

Sito web: www.espon.eu

Regioni italiane ammissibili: Tutte le Regioni

Altri territori ammissibili: 28 Stati Membri + Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera


COOP. INTERREGIONALE: INTERACT

Autorità di gestione: Regione Autonoma di Bratislava (Slovacchia)

Allocazione (FESR): 39.392.587 €

Sito web: www.interact-eu.net

Regioni italiane ammissibili: Tutte le Regioni

Altri territori ammissibili: 28 Stati Membri + Svizzera e Norvegia


COOP. INTERREGIONALE: INTERREG EUROPE

Autorità di gestione: Regione Nord-Pas de Calais (Francia)

Allocazione (FESR): 359.326.320 €

Sito web: www.interreg4c.eu

Regioni italiane ammissibili: Tutte le Regioni

Altri territori ammissibili: 28 Stati Membri + Svizzera e Norvegia